FAQ

Lezioni ed esami

Come mi prenoto agli esami ed alle verifiche intermedie?

Lo studente dovrà prenotare, tramite procedura on-line, l’invio delle verifiche intermedie dei master ovvero l’iscrizione agli esami in presenza di tutti i corsi di studio.

La prenotazione potrà essere effettuata mediante accesso all’Area riservata, selezionando il link “Area amministrativa” ed inserendo Nome Utente e Password negli appositi campi. Una volta entrati nella propria “Area Riservata Studente”, basterà selezionare la voce “Appelli” tra le opzioni del menù a tendina “ESAMI” (posto sulla parte sinistra dello schermo), per poter visualizzare sul lato destro dello schermo gli appelli di esame disponibili e prenotabili.

La pagina mostra esclusivamente gli appelli prenotabili alla data di consultazione dell’Area amministrativa, per le sole attività didattiche già presenti nel libretto dello studente. Pertanto, nel caso in cui non siano visualizzati appelli di esami per un determinato insegnamento, sarà necessario verificare sulla bacheca del medesimo, disponibile nell’area “Accesso ai Corsi”, le date di apertura e chiusura delle iscrizioni all’appello di esame. Per procedere alla prenotazione, lo studente dovrà digitare l’icona blu a forma di libro posta sul lato sinistro dell’Attività Didattica che si desidera prenotare e, quindi, confermare la prenotazione cliccando, nelle nuove schermate che si apriranno, prima sul pulsante grigio “Prenotati all’Appello”, poi sul tasto grigio “Procedi”. Verrà quindi data conferma dell’avvenuta prenotazione. Solo per i corsi di laurea (non per i master), prima della conferma della prenotazione, sarà richiesto dal sistema la compilazione di un questionario relativo all’attività didattica.

Esclusivamente dopo la compilazione del questionario, verrà data conferma dell’avvenuta prenotazione all’esame. Solo per i master, la prenotazione per l’invio della verifica potrà essere effettuata all’inizio di ogni mese. Per esempio: se lo studente intende inviare la verifica nel mese di Marzo, la prenotazione per la consegna delle verifiche intermedie potrà avvenire dal 1 al 31 marzo. Una volta prenotato, lo studente potrà inviare, tramite email, la verifica al tutor di competenza. L’invio dovrà essere effettuato nel corso del mese in cui ci si è prenotati.

La prenotazione on-line è obbligatoria. I tutor non sono autorizzati ad accettare e valutare verifiche che non siano state prenotate. Nel caso in cui lo studente abbia effettuato la prenotazione ma non abbia inviato la verifica tramite email, nell’arco del mese ***, la prenotazione sarà considerata nulla e lo studente dovrà prenotarsi nuovamente per il mese successivo. Lo studente potrà effettuare la prenotazione on-line in completa autonomia, avrà sempre la facoltà di cancellare la sua prenotazione, purché ciò avvenga durante il periodo di apertura delle prenotazioni (come detto dal 1 – all’ultimo giorno del mese ***). Il libretto elettronico sarà aggiornato con l’esito della valutazione a partire dal 5° giorno del mese successivo a quello di prenotazione. Per esempio: se lo studente si è prenotato durante il mese di marzo, il libretto elettronico sarà aggiornato non prima del 5 aprile. Si raccomanda, per agevolare il lavoro dei tutor, di prenotare l’invio delle verifiche nel corso dei primi giorni del mese.

Per prenotare gli esami degli anni successivi al I si deve accedere all’area amministrativa, e quindi su “esami” e poi su “appelli”; qui trova tutti gli appelli aperti degli esami del I anno (che può prenotare da questa maschera, dopo aver compilato il questionario che è l’icona rossa a destra). Se invece vuole prenotare esami degli anni successivi deve cliccare sotto l’elenco, dove c’è scritto “Per la prenotazione agli appelli di insegnamenti non previsti nel proprio libretto accedere alla sezione ricerca appelli”; si apre così un’altra maschera dove trova tutte le materie del piano.

Come si svolgono gli esami presso il Polo?

Gli appelli d'esame sono mensili e si svolgono in presenza presso la sede del polo. Il calendario d'esami di tutto l'anno accademico è consultabile al seguente link: http://www.unitelmasapienza.it/studiare/piani-di-studio-ed-esami/calendario-esami

Possono svolgersi sia nella tradizionale modalità "in presenza", con la Commissione presente presso il Polo decentrato; sia nella modalità "in videoconferenza", con la Commissione che è divisa tra il Presidente di Commissione, collegato in videoconferenza dalla sede di Roma, e i docenti componenti della Commissione, che sono presenti presso il Polo, anche a garanzia del corretto svolgimento dell'esame.

Gli esami possono essere normalmente svolti in forma scritta, orale o entrambi.

Per gli esami nei Poli didattici decentrati è previsto l'esborso di una quota, che potrà essere versata per singolo esame o per l'intera durata del proprio anno accademico secondo le quote indicate nella maschera Importi del sito. Non è rimborsabile o valida per le successive date, in caso di rinuncia a sostenere l'esame.

Come si svolgono le lezioni?

Le lezioni si svolgono interamente on-line; lo studente, con le proprie credenziali, accede all'Aula virtuale, dove la lezione digitale è sempre disponibile, 24 ore su 24. La lezione digitale è strutturata sulla base di un sommario/indice che costituisce la struttura stessa della lezione, e contiene la registrazione audio-video del docente (la durata è stabilita in riferimento ai crediti formativi). Sono altresì componenti della lezione digitale i documenti correlati (norme, giurisprudenza, bibliografia, tabelle, grafici, statistiche: Il docente può utilizzare, per ciascuna lezione, tabelle, grafici, lucidi elettronici, ecc.). Lo studente può altresì scaricare la lezione nella versione audio MP3 (ai fini della certificazione, il tracciamento viene effettuato solo nella modalità audio-video).

Il docente può preparare, per ciascuna lezione, dei test per le verifiche dell'apprendimento della stessa lezione (ad esempio autoverifiche tramite test, domande multiple, etc.).

Dopo quanto tempo posso sostenere gli esami?

Gli studenti regolarmente immatricolati ai corsi di studio possono sostenere gli esami soltanto a partire dal 45° giorno dall’immatricolazione e comunque non necessariamente prima di aver saldato l’intero importo delle tasse (sempre a partire dal 45° giorno).

Tale prescrizione si applica:

• agli studenti immatricolati
• agli studenti trasferiti da altro Ateneo
• agli studenti laureati presso Unitelma Sapienza che chiedono una nuova immatricolazione o un trasferimento ad altro corso di Unitelma Sapienza
• agli studenti (nelle categorie suddette) iscritti a Corsi di Laurea, Laurea Magistrale, Laurea Magistrale a ciclo unico, Corsi singoli.

Sono esclusi dall’applicazione di tale prescrizione:

• gli studenti che rinnovano l’annualità d’iscrizione
• gli studenti iscritti a Master universitari e Corsi di formazione, salvo diversa indicazione prevista dal bando.

La frequenza è obbligatoria?

La normativa sull'istituzione delle università telematiche (Decreto Moratti Stanca) prevede che sia registrata la tracciabilità degli ingressi in piattaforma dello studente. Tale tracciamento, con indicazione della durata, giorno e ora della connessione alle lezioni, può essere valutata dal docente per misurare nel complesso la preparazione dello studente. Non esiste pertanto un "obbligo di frequenza" nel senso tradizionale del termine; c'è tuttavia la possibilità che il docente, nell'ambito della sua valutazione della preparazione dello studente, prenda in considerazione anche la frequenza delle lezioni.

Accanto alla normativa generale, ci possono essere anche delle indicazioni specifiche per ogni Corso di Laurea o Corso di Formazione o Master, che prevedono una frequenza minima obbligatoria (ad esempio, pari all'80% delle lezioni) per la candidatura all'esame. Tali previsioni specifiche, laddove presenti, sono specificate nella pagina del corso o nel bando del Master.

Iscrizione e valutazione CFU

Chi può iscriversi al corso di laurea Magistrale in Management delle organizzazioni pubbliche e sanitarie?

Al corso magistrale sono ammessi i laureati di primo livello o i laureati dei vecchi ordinamenti (o quanti sono in possesso di titoli equipollenti rilasciati da istituzioni universitarie estere e riconosciuti idonei). In particolare, sono ammessi alla Laurea Magistrale in Management delle organizzazioni pubbliche e sanitarie: i laureati presso l’Università Unitelma Sapienza ai Corsi di Laurea appartenenti alla classe L16, Classe delle lauree in scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione; i laureati presso altre Università ai Corsi di Laurea appartenenti alla classe L16, Classe delle lauree in scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione, purché abbiano conseguito almeno 40 CFU nei settori scientifico-disciplinari di base e caratterizzanti previsti dall’ordinamento didattico della classe LM63; i laureati presso qualsiasi Università italiana che non rientrano nella condizione di cui ai punti precedenti.

Sarà compito della Commissione Didattica, alla luce dell’esame del curriculum dello studente, verificare le possibili affinità tra i settori scientifico-disciplinari nei quali sono stati acquisiti i crediti nel corso di laurea e i settori della laurea magistrale, ed eventualmente stabilire le necessità formative da acquisire per una valida partecipazione al corso di laurea magistrale.

Come si compila il modulo on-line per la richiesta di riconoscimento dei CFU?

Modulo di valutazione pre immatricolazione online: http://gestione.unitelma.it/index.php?option=com_iscrizione

Dopo la prima parte, in cui sono richiesti i dati anagrafici, è possibile indicare i titoli di cui si è in possesso ed eventuali esami di profitto già superati in precedenti corsi di laurea, master universitari o corsi di formazione / perfezionamento universitari. In particolare, al punto 4a) vanno indicati esami del vecchio ordinamento (superati in ordinamenti istituiti prima dell’entrata in vigore del DM 509/1999, pertanto esami senza crediti formativi universitari - CFU), specificando obbligatoriamente la data ed il voto di superamento.

Al punto 4b), invece, devono essere indicati gli esami del nuovo ordinamento (superati in ordinamenti istituiti dopo l’entrata in vigore del DM 509/1999, pertanto, esami con CFU e settore scientifico-disciplinare – SSD), specificando obbligatoriamente, oltre che la data e il voto di superamento di ogni esame, anche il numero di CFU e il SSD associato. Inoltre, agli studenti in possesso di esperienze professionali e/o competenze certificate, l’Università può riconoscere, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e le abilità professionali certificate, fino ad un massimo di 12 CFU per ogni ciclo di studi di 5 anni (art. 14, legge 30 dicembre 2010, n. 240).

Ai punti 5), 6) e7) del modulo di richiesta on-line è possibile, pertanto, dichiarare, rispettivamente, eventuali competenze certificate, corsi di formazione / master (non universitari), ed esperienze lavorative svolte. Si consiglia a tutti gli studenti di verificare attentamente le informazioni inserite nel modulo on-line di richiesta di valutazione e soprattutto nell’autodichiarazione resa on-line durante le procedure di iscrizione.

La verifica delle informazioni fornite dallo studente può avvenire anche a valle del conseguimento del titolo di studio e il riscontro di informazioni errate o mendaci può comportare anche l’annullamento del titolo stesso.

Ho un percorso professionale e formativo alle spalle, mi vengono riconosciuti alcuni crediti?

Agli studenti in possesso di esperienze professionali, l'Università, in conformità con il D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, art. 5 comma 7, e successive modifiche, può riconoscere, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e le abilità professionali certificate, fino ad un massimo di 12 CFU (art. 14, legge 30 dicembre 2010, n. 240). 

È possibile inserire le proprie esperienze e competenze professionali nel modulo di richiesta di valutazione a questo link: http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/valutazione-pre-immatricolazione-0

Compete alla Commissione didattica di Ateneo “Riconoscimento Crediti Formativi Universitari” la valutazione delle domande per il riconoscimento di CFU e di ogni eventuale variazione di piano di studi

Ho un’altra laurea oppure ho sostenuto esami presso un'altra università senza completare lo studio, mi vengono riconosciuti alcuni crediti?

Attraverso il modulo presente a questo link http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/valutazione-pre-immatricolazione-0 lo studente che sia già in possesso di titolo universitario o che abbia comunque sostenuto esami presso un altro ateneo senza concludere gli studi, può presentare richiesta di riconoscimento di Crediti Formativi Universitari (CFU).

Compete alla Commissione didattica di Ateneo “Riconoscimento Crediti Formativi Universitari” la valutazione delle domande per il riconoscimento di CFU e di ogni eventuale variazione di piano di studio. La valutazione dei CFU diverrà definitiva soltanto all'atto dell’immatricolazione previo deposito della documentazione richiesta o delle autodichiarazioni, rese ai sensi del DPR 28.12.2000, n. 445 (come modificata dalla L. 183/2011).

Si consiglia a tutti gli studenti di verificare attentamente le informazioni inserite nella valutazione e soprattutto nell’autodichiarazione. Tali dati verranno inseriti direttamente negli atti amministrativi dello studente, e nel caso di informazioni errate o mendaci (es: indicazione del voto d’esame errato, indicazione errata dei CFU conseguiti, indicazione errata della denominazione dell’esame sostenuto, indicazione della denominazione errata del titolo di studio in possesso, etc.) i trasgressori dovranno necessariamente essere denunciati per l’applicazione delle sanzioni previste dalle legge e, nel caso in cui il titolo sia già stato conseguito, provvedere eventualmente all’annullamento del titolo di studio.

In che periodo ci si può iscrivere?

Lo studente può immatricolarsi tutti i giorni dell’anno, e la sua iscrizione ha una durata di 365 giorni. All’interno del suo anno, lo studente può vedere le lezioni, sostenere gli esami e svolgere tutte le attività di studio a prescindere dall’anno accademico in quel momento vigente.

Quanti CFU possono essere riconosciuti?

Possono essere riconosciuti i crediti conseguiti in altri Corsi di laurea e Lauree magistrali o specialistiche, Master universitari di I° e II° livello e Corsi di formazione/aggiornamento/perfezionamento universitari, purché congruenti con il settore scientifico disciplinare dell’insegnamento oggetto di riconoscimento.

Possono essere riconosciuti altresì, nel caso di trasferimenti o passaggi di Corso, i crediti acquisiti dallo studente in altro Corso di studio dell'Ateneo, ovvero nello stesso o in altro Corso di studio di altra Università, anche estera. Agli studenti in possesso di esperienze professionali, l'Università, in conformità con il D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, art. 5 comma 7, e successive modifiche, può riconoscere, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e le abilità professionali certificate, fino ad un massimo di 12 CFU (art. 14, legge 30 dicembre 2010, n. 240).

Compete alla Commissione didattica di Ateneo la valutazione delle domande per il riconoscimento di CFU e di ogni eventuale variazione di piano di studio.

La valutazione dei CFU diverrà definitiva soltanto all'atto dell'immatricolazione previo inserimento, durante la procedura di iscrizione, di tutti i dati degli esami sostenuti (date, CFU, voti, Corso di studio e Università) quando richiesto dal sistema. In caso di mancato inserimento è necessario inviare una documentazione originale dell’Università con gli esami effettivamente sostenuti (non sono riconoscibili esami convalidati presso carriere successive), o in alternativa un modello di autocertificazione (un modello di autocertificazione è presente nella sezione “modulistica” del sito web dell’ateneo) con tutti i dati degli esami. Sarà premura dell’Ateneo effettuare dei controlli a campione sulle dichiarazioni sostitutive di certificazione rese ai sensi del DPR 28.12.2000, n. 445 (come modificata dalla L. 183/2011).

Il riconoscimento dei crediti è operato dal Dipartimento cui afferisce il corso di studio ovvero da apposita Commissione a ciò delegata dallo stesso Dipartimento. http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/valutazione-pre-immatricolazione

Tasse

A quanto ammonta la prima rata?

La prima rata deve essere versata all'atto dell'immatricolazione/iscrizione e ammonta per tutti gli iscritti (sia convenzionati che non) ai corsi di laurea e ai master a 600€ (a meno che non sia indicato diversamente nel bando del master).

Cosa si intende tassa per studenti convenzionati?

La tassa per studenti convenzionati è quella che viene applicata agli iscritti afferenti ad uno degli Enti che hanno stipulato apposita convenzione con l’Università. http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/convenzioni-ed-esoneri

Quando si pagano la prima rata, la tassa regionale e la seconda rata?

La prima rata e la tassa regionale devono essere versate all'atto dell'immatricolazione/iscrizione. La seconda rata deve essere versata entro i successivi 90 giorni nei corsi di laurea e 60 giorni nei Master (a meno che non sia indicato diversamente nel bando del master). L’importo della seconda rata è sempre pari al saldo tra la tassa annuale e la prima rata.

Quanto costa iscriversi?

Lo studente è di norma tenuto a pagare:

• tassa d’iscrizione annuale (per tutti i Corsi di Laurea, i Master e i Corsi di Formazione): all’atto dell’iscrizione;
• tassa regionale per il Diritto allo Studio (solo per i Corsi di Laurea), annualmente, all’atto dell’iscrizione;
• contributo conseguimento titolo – rilascio pergamena (per i Corsi di laurea e Master): da versare prima della seduta di Laurea o dell’esame finale per i Master.

Per il dettaglio degli importi e per maggiori informazioni consulta i link:

Importi: http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/tasse-e-contributi/importi
Tasse e contributi: http://www.unitelmasapienza.it/iscriversi/tasse-e-contributi

Newsletter

captcha